Stemma Regione Veneto Regione Veneto

Federazione dei Comuni del Camposampierese
Unione di Comuni

Seguici su

Galà della Cultura del Camposampierese: a Massanzago la seconda edizione

Pubblicata il 10/09/2021

Testimoni del nostro Tempo
Le eccellenze culturali del territorio premiate il 17 settembre in villa Baglioni
 
Dopo due rinvii causati dall’emergenza sanitaria, finalmente va in scena la seconda edizione di “Testimoni del nostro Tempo - Galà della Cultura del Camposampierese”, manifestazione promossa dal Tavolo della Cultura, in programma venerdì 17 settembre, alle ore 20.30, presso il parco di villa Baglioni di Massanzago.
 
Si tratta di un’iniziativa di rete attraverso la quale il Tavolo della Cultura, composto dagli assessori e consiglieri dei dieci comuni della Federazione, premia le eccellenze culturali presenti nel territorio, ovvero gli interpreti di quella tensione estetica che li rende “testimoni”, appunto, delle pulsioni artistiche contemporanee.
 
La sede della premiazione cambia ogni anno e toccherà tutti i comuni del Camposampierese per rafforzare la filosofia di rete che sta alla base dell’iniziativa. Dopo Piombino Dese nel 2019, tocca ora a Massanzago ospitare il Galà nel parco di villa Baglioni, uno dei gioielli artistici del Camposampierese, affrescata dal Tiepolo.
 
«Lo scopo della manifestazione – sottolineano gli organizzatori - è di valorizzare l’opera di quanti (individui, associazioni, istituzioni) con la propria attività hanno contribuito e tuttora contribuiscono alla promozione e valorizzazione dei diversi linguaggi culturali ed artistici nel territorio e tra la popolazione del Camposampierese».
 
Il premio viene assegnato, con cadenza annuale, a due persone/associazioni/istituzioni per ciascun comune della Federazione del Camposampierese.
La premiazione culmina con la consegna del riconoscimento speciale “Testimone della Cultura” ad una personalità/artista/uomo di cultura/ associazione/ istituzione, la cui opera si sia rivelata particolarmente rappresentativa e prestigiosa per l’intero territorio. 
 
Numerosi gli ambiti che la giuria, composta dagli assessori e consiglieri alla cultura, ha preso in esame per individuare i premiati di questa seconda edizione: musica, arti figurative e visive, ricerca storica, giornalismo, cinema, teatro, spettacolo, archeologia, promozione del territorio, fumetto.
E non è stato un compito semplice giungere a un verdetto, perché i candidati meritevoli erano moltissimi e di alta levatura, il che lascia presupporre che l’iniziativa non faticherà a decollare e ad imporsi in futuro come un appuntamento culturale irrinunciabile.
 
L’elenco dei venti premiati è stato ufficializzato in occasione dell’ultima riunione del Tavolo della Cultura, mentre il nome del Testimone della Cultura 2020-2021 (che, come prevede il regolamento della manifestazione, non necessariamente sarà scelto tra i 20 premiati dai comuni) verrà svelato in occasione della cerimonia del 17 settembre, in quello che sarà il momento clou di una serata che prevede, oltre alla consegna dei riconoscimenti, alcuni momenti di intrattenimento musicale.  
 
L’organizzazione è a cura del Tavolo della Cultura del Camposampierese, in collaborazione con il Comune di Massanzago e la proloco di Massanzago. La manifestazione beneficia del patrocinio della Federazione dei Comuni del Camposampierese e della Provincia di Padova.
 
I PREMIATI
 
PREMIATI:
Borgoricco: Filippo De Angeli, archeologia/ricerca storica; Nicola Giacomello, scultura.
Campodarsego: Laura Da Silva, musica; Associazione Arcobaleno, promozione del territorio.
Camposampiero: Elda Martellozzo Forin; ricerca storica; Indirizzo Musicale Istituto Comprensivo Parini, musica.
Loreggia: Simone Faliva, musica; Laura Pellizzari, scultura.
Massanzago: Valentino Villanova, fumetto; Luca Pinaffo, musica.
Piombino Dese: Claudio Bottero, scultura; Walter Barbiero, musica.
San Giorgio delle Pertiche: Banda Musicale Giuseppe Verdi, musica; Cinema Teatro Giardino, cinema e teatro.
Santa Giustina in Colle: Gianpaolo Blandini, scultura e arti figurative; Niccolò Valerio, musica.
Villa del Conte: Claudia Ferronato, musica; Sara Stocco, musica.
Villanova di Camposampiero: Emera Film, cinema; Nicoletta Masetto, giornalismo.
    Un elenco che si caratterizza per l’eterogeneità delle discipline che connota positivamente, dal punto di vista culturale, un territorio più vivace di quanto non appaia ad un primo sguardo distratto.
 
«Attraverso questa iniziativa – ribadisce Fabio Marzaro, assessore portavoce del Tavolo della Cultura, ci proponiamo di rinforzare l’identità culturale del territorio, ritenendo che essa sia un elemento imprescindibile per lo sviluppo. Per creare un territorio ricco, nel senso pieno della parola, servono artigiani, imprenditori, professionisti, ma vi è bisogno, non da meno, di uomini e donne in grado di interpretare con la propria sensibilità e di restituire col proprio talento la sete di cultura, di conoscenza, di arte che è innata nell’essere umano».
 
Non resta, quindi, che attendere il 17 settembre per festeggiare la cultura del Camposampierese e per celebrare il super vincitore 2020-2021.
 
Presenta: Wendy Muraro
In caso di maltempo la manifestazione si terrà sabato 18 settembre, stessa ora stesso luogo.
 
 
 
IL TAVOLO DELLA CULTURA
 
È un organismo che agisce sotto l’egida della Federazione dei Comuni del Camposampierese; è composto dagli assessori e consiglieri alla cultura dei 10 comuni aderenti:
Borgoricco, Mariachiara Franchin; Campodarsego, Fabio Marzaro; Camposampiero, Lorenza Baggio; Loreggia, Mara Beccegato; Massanzago, Antonella Fort; Piombino Dese, Coretta Bergamin; San Giorgio delle Pertiche, Alberto Corsini; Santa Giustina in Colle, Ornella De Santi; Villa del Conte, Elena Vittadello; Villanova di Camposampiero, Sarah Gaiani.    
 
Per informazioni sul Galà della Cultura
Comune di Massanzago
Ufficio cultura – Biblioteca comunale
Tel. 049 5797001
 
Federazione dei Comuni del Camposampierese
Tavolo della Cultura
Tel. 049 5792082 – cultura@comune.camposampiero.pd.it


Facebook Twitter
torna all'inizio del contenuto